"Mens sana in corpore sano."

Il buon cibo può cambiare tutto. Una brutta giornata, un brutto episodio, ma anche il modo in cui percepiamo il valore del cibo e la sua capacità di nutrirci. 

Proprio come la carne, ma dalle piante.

Un'esplosione di bontà per tutti i sensi, con la perfetta struttura delle fibre dei nostri prodotti che non solo si avvicinano incredibilmente alla masticabilità della carne convenzionale, ma ci permettono di apprezzarla con la coscienza pulita. Un cambiamento positivo per il nostro corpo e la nostra anima!

100% di sapore.
0% additivi.

Less is more - quando si tratta di liste di ingredienti. Tutte le nostre materie prime devono soddisfare le funzioni tecnologiche, sensoriali e fisiologiche per fornire un'esperienza di gusto perfetta senza additivi artificiali. planted.chicken Nature, per esempio, consiste in non più di quattro ingredienti naturali e una sana porzione di vitamina B12 - buon appetito!

Potete trovare maggiori informazioni sui nostri prodotti e sui nostri valori chiave qui:

L'aumento del consumo di carne è una delle cause principali del cambiamento climatico.

L'allevamento di animali da allevamento produce alti livelli di gas serra ed è responsabile dello sfruttamento di molte risorse preziose ma scarse.

La situazione è sempre più grave.

La crescente popolazione mondiale, l'aumento dei livelli di reddito e la costante urbanizzazione sono i principali fattori che spingono al consumo globale di carne. L'attuale livello di consumo di carne è già lontano dalla sostenibilità e sta mettendo a dura prova sia l'industria alimentare che il pianeta.

L'impatto dell'industria dell'allevamento.

Le emissioni globali totali di gas a effetto serra della catena del valore del bestiame rappresentano attualmente il 14,5% delle emissioni globali - quasi quanto le emissioni combinate di tutte le forme di trasporto globale come aerei, navi da crociera e automobili. Allo stesso tempo, l'industria dell'allevamento consuma il 29% dell'acqua agricola mondiale e il 77% di tutti i terreni agricoli.

Una cosa è chiara: dobbiamo urgentemente trovare un modo per soddisfare i nostri bisogni proteici in modo più sostenibile.

14,5%

Gas a effetto serra

1

29%

Acqua

2

77%

Terreno agricolo

3

I prodotti animali causano

57% delle emissioni

di cibo.
D'altra parte, forniscono solo

37% della proteina

e

18% delle calorie

Evita l'animale.

Evita l'animale.

Evita l'animale.

Evita l'animale.

Evita l'animale.

Evita l'animale.

Evita l'animale.

Evita l'animale.

Evita l'animale! Lo sai che è più semplice di quanto sembri?  Invece di nutrire i polli per macellarli per le proteine della loro carne, saltiamo semplicemente questo passaggio e usiamo la scienza moderna per creare una carne deliziosa dalle piante. In questo modo risparmiamo agli animali sofferenze indegne e riduciamo anche in modo massiccio il consumo di acqua e terra e le emissioni di gas serra. Siamo impegnati nel consumo sostenibile delle nostre risorse globali e nella protezione del nostro ambiente. Cosa comporta questo? Che il nostro processo è significativamente più sostenibile della produzione di carne convenzionale.

esigenze in confronto diretto con 1Kg di carne di pollo convenzionale

1/2 di acqua in meno

1/2 di terra in meno

2/3 di gas serra in meno

Qui potete vedere quanto siamo stati in grado di risparmiare finora (e in aumento):

190407971

Litri

Acqua

3464437

m2

Paese

3518873

kg

Gas a effetto serra

Crediamo nel trattare gli animali con dignità e amore invece di sfruttarli e macellarli.

Solo in questo modo possiamo creare una relazione rispettosa tra gli uomini e gli animali. Combattiamo per porre fine all'allevamento in fabbrica e all'uccisione per il cibo.

Informazioni su

72
miliardi

Polli che vengono portati al macello ogni anno.

Questo significa che

197
milioni

vengono uccisi ogni giorno in tutto il mondo.

E questa cifra non tiene conto dei pulcini maschi brutalmente triturati e delle galline improduttive.

Fonte: www.fao.org/faostat

Risolviamo il problema semplicemente amando gli animali. Perché se si amano gli animali, si riduce o addirittura si elimina completamente il consumo di prodotti animali. Meno prodotti animali, meno macellazione, meno sofferenza degli animali - è così semplice.

Ogni pollo conta.

1023510

Polli salvati.

(E non ci fermiamo qui).

La tua impronta sostenibile.

Scopri di più.

Mangia bene,
per sentirti meglio.

Una dieta equilibrata e naturale senza additivi, prodotti chimici, OGM, antibiotici e ormoni è il segreto di una vita sana.

"Il passaggio a una dieta sana entro il 2050 richiederà cambiamenti significativi. Il consumo globale di frutta, verdura, noci e legumi deve raddoppiare, mentre il consumo di alimenti come la carne rossa e lo zucchero deve essere ridotto di oltre il 50%. Una dieta ricca di alimenti vegetali e contenente meno alimenti animali offre sia una migliore salute che benefici ambientali. "

- Prof. Walter WIllett MD, Harvard T.H. Chan School of Public Health - Commissione EAT Lancet

Diciamo 

a proteine, fibre, aminoacidi essenziali di alta qualità e ingredienti naturali al 100%.

no

ad additivi, prodotti chimici, glutine, soia, OGM, antibiotici e ormoni.

Amiamo così tanto la natura che ci affidiamo a lei al 100% anche nei nostri prodotti. E questo è un bene per tutti.

Proteine vegetali.

Le proteine svolgono funzioni vitali nel corpo umano e sono quindi importanti per la nostra salute. Tutti i nostri prodotti sono composti principalmente dalle proteine e dalle fibre del Pisum Sativum, il pisello giallo. Queste potenti piante hanno un alto contenuto proteico e sono il cuore di una dieta sana. In 100 g planted.chicken Nature, per esempio, ci sono 23,7 g di proteine, che è circa la stessa quantità che si trova nella carne di pollo convenzionale. 100% vegetale e senza additivi - bon appétit!

Un'adeguata porzione di B12.

Il nostro corpo ha bisogno di vitamina B12 per la divisione cellulare, la produzione di globuli rossi e il funzionamento ottimale del nostro sistema nervoso. Si trova principalmente negli alimenti a base di prodotti animali come carne, pesce, latte e uova. Ma si può trovare anche in prodotti vegetali. Ed è esattamente così che aggiungiamo un'adeguata porzione di B12 ai nostri prodotti, coprendo il 40-50% della dose giornaliera raccomandata.